Windom ANTENNA 80 10

L’antenna Windom aggiornata.

windom

questa antenna fu presentata da W9GZ, Loren g. Windom a settembre 1929 su QST.

L’amico Loren scopri che spostando il punto di alimentazione del dipolo è possibile fare risuonare l’antenna anche sulle armoniche pari.
Nella versione originale la discesa era costituita da un unico conduttore anch’esso irradiante.
Ed il punto di alimentazione era al 36% della lunghezza totale e a quell’epoca i nostri nonni la chiamavano presa calcolata.
Chiaramente l’impedenza era di parecchio più alta dei 50 Ω necessari per gli apparati attuali.
Ai giorni nostri è quasi indispensabile utilizzare una linea di alimentazione con cavo coassiale da 50 Ω.
Per questo ho aggiornato la Windom con un balun a rapporto di trasformazione 6:1 in pratica deve dividere per 6 i 300 Ω dell’impedenza dell’antenna.
Il balun è facilmente reperibile in commercio, io ho usato un BL 300 della eco antenne, per chi vuole costruirlo sul sito di F4FHH si trova questo howto.

balun_windom

La seconda modifica riguarda le dimensioni dell’antenna.
balun_windom2Come potete vedere è differente raffrontata a quella originale.Le bande attualmente a nostra disposizione sulle HF sono cambiate rispetto al 1929. Quindi le misure riportare nello schema seguente sono differenti, sono state ottenute facendo una serie di prove e sono il miglior compromesso per ottenere un buon rapporto di onde stazionarie, < di 1,5 su tutte le bande in cui questa antenna lavora (80, 40, 20, 17, 15, 12, 10).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *